MERCATO DELLE ERBE

Storico mercato della città costruito nei primi del '900 sul sedime di un antico monastero, poi convertito in caserma, il Mercato delle Erbe prima della Seconda guerra mondiale ospitava un innovativo impianto per la produzione del ghiaccio, che poi durante la guerra divenne sede del macello comunale (quello originario era stato distrutto dai bombardamenti). Successivamente l’area è stata destinata al commercio di generi alimentari, in particolare frutta e verdura, salumerie e pesce; ora, l’area di circa 2.300 mq., situata nel centro storico di Bologna, è diventata il fulcro e l’impulso di un percorso di riqualificazione di tutta l’area urbana circostante. A seguito di un percorso di rinnovamento, non solo formale ma anche funzionale, il Mercato delle Erbe ospita oggi numerose attività ristorative e locali di tendenza.

Lo studio Giovanardi si è occupato del progetto generale di recupero e valorizzazione delle parti comuni interne: progetto cromatico e materico, progettazione dell’illuminazione (i corpi illuminanti sono stati realizzati ad hoc in collaborazione con l'azienda “Davide Groppi”) e progetto grafico delle entrate. Con sapienti e misurati interventi sulla realtà preesistente si è data nuova linfa a un ambiente esteticamente trascurato e si è creato un nuovo polo di attrazione per la città 

 

 

InterventoProgetto di valorizzazione delle parti comuni; progetto grafico in collaborazione con Margherita Cenni  

Anno 2012

LuogoCentro storico di Bologna

 

 

 

Fotografo: Claudio Alba  

 

  

-->